Ente di Patronato e di Assistenza Sociale
Via S. Croce in Gerusalemme, 96 - 00185 Roma
Tel. 06.4818918 - Fax 06.48976812 - [email protected]
Numero Verde 800 029661

 I Vostri diritti sono i Nostri doveri!

IN MEMORIA DI TUTTE LE VITTIME DEL TERRORISMO
»Home »News
»Chi siamo »link utili
»Attività »Cookie Policy
»Privacy Notice
Mandato Assistenza ELETTRONICO
domenica 18 aprile 2021    Italiano Francese English Spagnolo Tedesco
x-CHIUDI
Indietro  Stampa  Stampa PDF    A | A | A |
Torna indietro    da "DPL MODENA, PENSIONILEX, IPSOA" del 12/04/2006

Novità 12 aprile
INPS: concetto di retribuzione globale per la CIG 
L’INPS con messaggio n. 11110/2006 ha chiarito il concetto di retribuzione globale quale base di calcolo per la CIG, stabilendo che ai fini della base di calcolo vanno computate solo le voci e le indennità che compongono la parte fissa della retribuzione globale con esclusione delle altre voci come ad esempio gli straordinari.
 
Il riscatto dei periodi di corsi professionali (Nota Operativa Inpdap 21/2006)
L’INPDAP, con la Nota Operativa del 13 marzo 2006, n. 21, in esito a perplessità rappresentate da alcune Sedi relativamente all’applicazione dell’art. 8, comma 1, lettera b, della legge 8 agosto 1991, n. 274, sul riscatto della durata legale dei corsi di formazione professionale, ha precisato che il personale iscritto alle Casse gestite dagli ex Istituti di Previdenza (CPDEL, CPS, CPI e CPUG) per ottenere il riscatto di tali periodi è necessario che sia in possesso dei seguenti congiunti requisiti: il diploma sia titolo per il posto occupato; il corso di studio da riscattare abbia una durata non inferiore ad un anno; lo stesso corso sia stato frequentato dopo il conseguimento del titolo di studio di istruzione secondaria superiore.

Illegittimità dell'operato dell'I.N.A.I.L. che recuperi il debito del pensionato mediante trattenuta sui ratei della pensione di reversibilità della vedova
Non può considerassi legittimo l'operato dell'I.N.A.I.L. che abbia recuperato una parte del debito del pensionato mediante trattenuta sui ratei della pensione di reversibilità liquidata alla vedova del soggetto in questione, pensione la quale, costituisce diritto autonomo dell'erede e sulla quale, pertanto, non possono farsi gravare i debiti pregressi del relativo de cuius. (Consiglio di Stato Decisione, Sez. VI, 17/02/2006, n. 667)

Ascolta Ascolta questo testo: (voce maschile) | (voce femminile)
ATTENZIONE! Essendo una versione beta, questo lettore
potrebbe non funzionare correttamente con alcune news


FNA Il Patronato EPAS è un servizio della FNA - Federazione Nazionale Agricoltura